brunch messicano con chili cotto lentamente, guacamole, tortillias e jalapeno

brunch messicano con chili cotto lentamente, guacamole, tortillias e  jalapeno

guacamole

  • due grossi avocado;
  • una cipolla;
  • tre pomodori ramati;
  • uno spicchio d’aglio;
  • la buccia grattugiata e il succo di un lime;
  • sale e abbondante pepe;
  • olio EVO

peperoncini verdi dolci in salsa piccante

  • una decina di peperoncini verdi dolci;
  • una cipolla;
  • un gambo di sedano;
  • tre pomodori ramati;
  • un cucchiaio di concentrato di pomodoro;
  • un peperoncino piccante;
  • brodo vegetale

chili di carne ( cucinato lentamente )

  • 500gr di polpa di manzo
  • due peperoni rossi;
  • tre pomodori ramati;
  • una cipolla;
  • 250gr di fagioli “red kidney”;
  • buccia grattugiata e succo di un lime;
  • un cucchiaio di paprika dolce;
  • un peperoncino;
  • mezzo cucchiaio di cumino in polvere;
  • un mazzetto di coriandolo fresco;
  • olio, sale, zucchero;
  • olio EVO.

tortillas di patate

  • tre grosse patate;
  • tre uova;
  • mezzo bicchiere di latte;
  • 100gr di formaggio grana grattugiato;
  • coriandolo, chiodi di garofano e cannella in polvere;
  • sale e pepe.

preparazione

Iniziamo con il preparare il chili di carne, la sera prima prendete la polpa di manzo, tagliatela a listarelle e successivamente a cubetti della dimensione di circa un centimetro. Riponete la carne in un’ampia terrina. Pelate i peperoni e i pomodori aiutandovi con un pelapatate, successivamente private i peperoni dei semi e tagliateli a cubetti, stessa cosa per i pomodori avendo cura però di eliminare l’intera parte acquosa del vegetale.Tagliate lo spicchio d’aglio, riducete a cubetti la cipolla e affettate il peperoncino. Unite le verdure e i fagioli – che avrete messo in ammollo per almeno due ore –  alla carne. Salate, pepate, grattugiate la scorza di un lime poi premetelo e aggiungetelo  alla carne. Unite il cumino, il coriandolo tritato, la paprika ed infine un cucchiaio d’olio. Coprite con la pellicola e lasciate marinare il tutto per circa un’ora. Passata l’ora accendete la vostra crock-pot  ( io utilizzo e mi trovo molto bene con Russel Hobbs e versatevi gli ingredienti e coprite con due mestoli di brodo.Coprite e lasciate cuocere per circa 12 ore. Se siete ancora in vena di cucinare potete preparare il giacamole. Pelate gli avocado con il pelapatate, divideteli in due, privateli del seme centrale e dell’eventuale pellicina che rimane nell’incavo del seme. Metà dell’avocado ricavato va ridotto a cubetti mentre l’altra metà va schiacciato con una forchetta. Ora prendete una cipolla e tagliatela a cubetti molto piccoli, poi prendete i pomodori, privateli della pelle con l’ausilio del solito pelapatate, privateli dei semi  e della parte acquosa ed infine riduceteli a tocchetto. Pelate e tritate mezzo spicchio d’aglio. A questo punto unite al composto d’avocado schiacciato le verdure e i vari sapori. Aggiustate di sale e abbondate pepe, unite i cubetti di avocado e condite con olio a piacere. Coprite il tutto con una pellicola e lasciate insaporire il tutto per almeno un’ora. Passiamo alle tortillias di patate. Lessate le patate, una volta raffreddate, tagliarle a tocchetti piuttosto grossi. Prendete una terrina, foderatela con della carta da forno e adagiate i tocchetti di patate in modo da formare uno strato uniforme e compatto. Rompete le uova in una ciotola, aggiungete sale, pepe, il formaggio grana grattugiato e il mix di spezie. Sbattete il composto e unitelo alle patate. Riponete la terrina nel forno a 180 gradi per 20/30 minuti, sfornate quando vedrete formarsi sulla superficie una crosticina dorata.Ultima fatica, dei saporiti peperoncini verdi dolci. Lavate i peperoncini e sbollentateli nel brodo. Prepariamo la salsa d’accompagnamento. A parte tritate la cipolla e stufatela in una casseruola con olio, il sedano tritato e il pomodoro ridotto a tocchetti. Quando s’asciuga troppo allungate con il brodo. Unite il concentrato di pomodoro e il peperoncino tritato. Fate addensare il tutto. A termine cottura unite i peperoncini.

e ricordati di fare mi piace sulla pagina facebook di Oplá!

Vota l'articolo:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...



Rispondi


Utilizziamo gli identificativi dei dispositivi per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre, forniamo tali identificativi e altre informazioni relative ai dispositivi che utilizzi alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. per maggiori informazioni | chiudi