Running #5: i miei primi 10Km

Running #5: i miei primi 10Km

Settimana dedicata al potenziamento, ossia correre per almeno 4/5 km a ritmo sostenuto mantenendo una velocità costante di almeno 10 Km/h e se possibile completare un allenamento tra i canali di Amsterdam.

Martedì: i sensi di colpa per non aver iniziato la settimana con una bella corsa, mi spingono, appena rientrato dal lavoro, giù in strada bardato come se dovessi partire per una spedizione sul Monte Bianco: maglia a maniche lunghe giallo fluo leggermente felpata, in quanto è meglio farsi notare da certi automobilisti sbadati; tight running con un piccolo buco sulla coscia sinistra da accidentale passaggio del ferro da stiro; berretto in pile, perché se sei calvo sei molto più sensibile al freddo dei colleghi runner dotati di una chioma fluente.
La sfida del giorno è percorrere almeno 4 km alla mia velocità massima senza mai fermarsi. Percorso scelto: San Fereolo – Faustina e ritorno passando per la Coop.
Accendo Runtastic e via: primo chilometro chiuso a 5′ 58”  (10.0 km/h), secondo chilometro raggiunto a 5′ 43” (10.5 km/h), terzo chilometro passato a 5′ 47” (10.3 km/h), arrivo sputacchiando come un Alpaca andino in prossimità dell’ultimo chilometro sfida, il respiro è affannato ma le gambe resistono e in un eccesso di entusiasmo mi dico: “se sono sopra i 10 km/h faccio anche il quinto” , runtastic sentenzia un 5′ 51” ( 10.3 km/h ) e già mi pento pensando: “cazzarola mi tocca ancora un chilometro”; quinto chilometro sorpassato a  5′ 58” (10.0 km/h), nuovamente il mio cervello frulla: “sarai a mezzo chilometro da casa non vorrai fermarti proprio adesso“. Sfida superata ho corso senza pause per 5.73 km in 33 minuti e 36 secondi  ( due minuti e venti in meno rispetto a lunedì scorso ) ad una velocità media di 10.1 km/h.

Venerdì:  arrivo ad Amsterdam in tarda serata e alloggio al SPA Sport Zuid Hotel, una struttura alberghiera dedicata al fitness e al benessere ubicata in prossimità di Amsterdamse Bos un meraviglioso parco attrezzato per jogging, canoa, equitazione e non so quant’altro.

Sabato: sveglia, due bicchieri d’acqua, vestizione apparentemente adeguata e sono pronto alla corsa. Uno sguardo alla sezione “percorsi” di Runtastic alla ricerca di qualche tragitto interessante da percorrere, tra i vari proposti, opto per un anello di 4,5 km intorno al canale dove s’allenano i vogatori ( pessima scelta soprattutto se ci sono delle gare in programma ). La temperatura è sui 10 gradi ed io ho un freddo becco, rattrappito inizio a correre. Primo chilometro a 6′ 59” (8.6 km/h), miglioro al secondo chilometro che passo a 5′ 59” ( 10.0 Km/h), peggioro al terzo chilometro che raggiungo a 6′ 02” ( 9.9 km/h), riprendo al quarto chilometro 5′ 40” ( 10.4 km/h), rallento al quinto chilometro 6′ 01” ( 10.0 Km/h) causa tifosi scatenati che si muovono in bicicletta e motorini sull’argine del canale per seguire la squadra di canoisti del cuore. Chiudo l’allenamento a 5.6 Km in 35 minuti e 20 secondi ad una velocità media di 9.6 Km/h.

Domenica: questa volta il freddo non mi frega, doppia maglia e  tight running d’ordinanzaMi sento davvero in forma e decido di correre senza seguire alcun tragitto. In breve corro per i primi 6 Km  alla media dei 9.3 Km/h raggiunti i quali decido di continuare finché le gambe e il fiato me lo permetteranno. Settimo chilometro chiuso senza problemi – peccato che sbaglio strada e mi ritrovo sulla piattaforma della nautica con i ragazzi che salgono e scendono dall’argine con remi e barche  – a 6.40 (8.8 Km/h), ottavo chilometro (9.7 Km/h), nono chilometro inizio ad accusare i primi dolori d’affaticamento alle gambe ma ostinato continuo verso il traguardo (9.7 Km/h) e infine 10 chilometro (9.7 Km/h). Chiudo questa sessione con 10.4 Km a 1:04′:00”.  Forza Amsterdam!

ricordati di fare mi piace sulla pagina facebook di Oplá!

Vota l'articolo:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...



1 thought on “Running #5: i miei primi 10Km”

Rispondi


Utilizziamo gli identificativi dei dispositivi per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre, forniamo tali identificativi e altre informazioni relative ai dispositivi che utilizzi alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. per maggiori informazioni | chiudi