Visitare New York: da Brooklyn a Coney Island passando per Prospect Park

Visitare New York: da Brooklyn a Coney Island passando per Prospect Park

Oggi usciamo dall’isola di Manhattan e ci dedichiamo alla scoperta del quartiere di Brooklyn, attraversato il famoso ponte, passeggiamo lungo il fiume Hudson, poi ci immergiamo in Fulton Street, la via dello shopping e dopo aver camminato tra gli alberi di Prospect Park ci concediamo un pomeriggio di mare e sole a Coney Island. Cosa aspetti seguici anche tu! Buona lettura.

Ti sei perso il precedente racconto? Nessun problema vai alla  scoperta del West Side di Manhattan.

il ponte di Brooklyn

Brooklyn Bridge, New York, NY 10038, Stati Uniti  – da Centre Street si accede alla lunga rampa che porta all’ingresso del ponte di Brooklyn, l’attraversata dura una quindicina di minuti ( su per giù 2 km ) e lungo il tragitto si possono ammirare lo spettacolare skyline di Lower Manhattan, la statua della Libertà e Brooklyn Heights.

Ho letto diverse opinioni in merito al momento migliore della giornata e dell’anno per affrontare questa esperienza, c’è chi descrive le meraviglie del tramonto o la magia dell’alba, per me rimane comunque una esperienza indimenticabile.

 

Brooklyn heights e fulton street la via dello shooping

Pierrepont Pl, Brooklyn, NY 11201, Stati Uniti –  una volta giunti nel borough di Brooklyn, percorriamo la Old Fulton Street fino ad arrivare all’inizio della Promenade, un lungo percorso perdonale e ciclabile, lontano dal traffico cittadino che offre una vista spettacolare sulla Lower Manhattan e si suoi maestosi grattacieli.

Bellissimi anche gli edifici sul lato opposto della Promenade con i loro mattoni rossi, i BBQ grill sul piccoli terrazzi e i giardini in fiore. Al di sotto della passeggiata i diversi moli d’attracco della nave dismessi sono stati trasformati in i campi sportivi e il guardini pubblici.

Ci addentriamo tra le vie di Brooklyn Heights fino ad arrivare a Cadam Park in prossimità della scuola politecnica e da qui prendiamo Fulton Street. Dove decidiamo di dedicare qualche ora allo shopping, entrando e uscendo dagli outlet di GAP, H&M, Banana Republic, Original Marine e Macy’s dove le collezioni dell’anno precedente sono vendute a prezzi davvero interessanti.

Se avete voglia di stuzzicare qualcosa vi consiglio Bergen Bagel  ( guarda il sito )  un piccolo locale dove è possibile scegliere o farsi preparare dei gustosissimi panini su misura, selezionando le farcitura da un bancone con centinaio di possibili salse, insalate, formaggi e salumi.

Barkley center e prospect park

Brooklyn, New York 11225, Stati Uniti – seguendo Fulton Street e scendendo lungo Atlantic Ave s’incrocia  il palazzetto dello sport Barclays Center ( guarda il sito ), l’arena di gioco dei Brooklyn Nets ( scopri chi sono ), la squadra di pallacanestro che dal 1976 milita nel famosissimo circuito NBA.

L’edifico è avveniristico. L’ingresso è costituito da un enorme ellissi al cui interno vengono proiettate le immagini della partite di basket o degli incontri di hockey, per il resto immaginate voi cosa può essere uno stadio coperto che può ospitare fino a 15.000 visitatori.

Proseguendo lungo Atlantic Ave si giunge a Grand Army Plaza. Qui si trova l’ingresso monumentale a Prospeck Park costituito da una serie di elementi architettonici al quanto scenografici come l’imponente arco dedicato all’esercito e alla marina militare, la Fountain of the Golden Spray e una serie di statue intitolate a Gouverneur Kemble Warren, Henry Maxwell Tablet, Alexander J.C. Skene e Henry Warner Slocum.

Qui ogni sabato dalle 8.00 alle 16.00 si tiene il Greenmarket di Brooklyn dove è possibile trovare ogni tipo di prodotti locale dalla frutta al vino.

La nostra passeggiata a Prospeck Park inizia con la visita a Leffert Historic House, una abitazione costruita da una famiglia olandese nel corso del diciottesimo secolo quando la zona era sede del villaggio agricolo di Flatbush.

Proseguiamo poi verso il Brooklyn Botanic Garden che offre, oltre ad una variegata collezione di piante autoctone, anche un interessante angolo dedicato all’arte topiaria giapponese. Tant’è che qui tra il mese di aprile e maggio è possibile assistere ad una straordinaria fioritura degli alberi di ciliegio.

Ovviamente il parco offre molte altre attrazioni, come lo zoo, la giostra con 53 cavalli realizzata nel 1912 o il LeFrank Center ossia una area giochi per i più piccoli dove nei mesi invernali si può trovare anche una posta di pattinaggio su ghiaccio. Però ahimè i tempo è tiranno e ci impone delle scelte su le attrazioni da visitare.

Continuiamo in direzione sud fino a incrociare, la Boathouse un edificio in stile neoclassico costruito tra il 1095 e il 1907 che s’affaccia sulle rive del lago e permette l’approdo alle barche che veleggiano tra le rive del lago.

Infine continuiamo a camminare costeggiano il Prospect Park lake fino a giungere all’uscita sud del parco dove si trova la fermate di Fort Hamilton Pkwy della linea F il cui capolinea porta direttamente alla fermata di Stillwell Avenue di Coney Island.

coney island

1000 Surf Ave, Brooklyn, NY 11224, Stati Uniti –  usciti dalla metropolitana e superate le prime case di Stillwell Avenue si giunge su Surf Avenue, una lunga via pedonale, popolata da bizzarri e pittoreschi personaggi, sulla quale s’affacciano gli ingressi dei numerosi locali e ristoranti, parchi gioco e dell’acquario di New York.

L’orizzonte è dominato dalle linee ondulate dell’ottovolante Cyclone, dalla gigantesca ruota panoramica WonderWheel e dal fungo metallico di Parachute Jump del primo Luna Park della penisola che, dopo un periodo di declino, grazie all’intervento di una impresa italiana, ha saputo attrarre nuovi turisti e i vicini newyorkesi.

Tra le attrazioni imperdibile è Nathan’s, il ristorante che ha inventato l’hot dog! Facciamo diligentemente la fila alla cassa e in barba a tutte le indicazioni del mangiar sano ordiniamo: due hot dog, un chili dog e patatine il tutto accompagnato da una soda ghiacciata. Una sola parola può esprimere questa esperienza GUDURIOSO.

Mappa del percorso

 

mappa_s

Vota l'articolo:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...



Rispondi


Utilizziamo gli identificativi dei dispositivi per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre, forniamo tali identificativi e altre informazioni relative ai dispositivi che utilizzi alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. per maggiori informazioni | chiudi