Lasagne verdi con zucca e provola affumicata

Lasagne verdi con zucca e provola affumicata

Tempo di lettura 3 minuti. Colonna sonora è: Måneskin - Chosen ascolta

Oggi cuciniamo le lasagne verdi farcite con zucca e provola affumicata, un piatto vegetariano non molto calorico, preparato con prodotti di stagione e a Km zero come è d’abitudine in questo sito ( scopri le altre ricette vegetariane di Oplà! ).

Voi non ci crederete, ma la lasagna ha unito gli italiani ancor prima che Giuseppe Garibaldi consegnasse ai Savoia il Regno delle due Sicilie, infatti già in epoca romana il cuoco e gastronomo Marco Gavio Apicio ( scopri chi era ) nel suo De re coquinaria  descrive la Fercola o Lagana, sfoglie quadrate o rettangolari, cotte al forno o sul fuoco e farcite con della carne.

All’epoca del Dolce Stil Novo, il poeta toscano Cecco Angiolieri scriveva: “Chi de l’altrui farina fa lasagne, il su’ castello non ha ne muro ne fosso“, mentre alla corte angioina di Napoli nel Liber de Coquina ( scopri di più ) venivano descritte le De lasanis, quadrati di pasta condita con formaggio grattugiato e spezie in polvere a piacere.

Nel seicento alla corte dei Borboni la ricetta delle lasagne si evolve, Giovanni Battista Crisci pubblica il libro La lucerna de corteggiani, che contiene la ricetta delle lasagne di monache stufate, mozzarella e cacio.

Sempre in epoca barocca, grazie alla diffusione nel nord Italia dell’utilizzo della pasta fresca all’uovo, fa capolino a Bologna la ricetta delle lasagne: strati alternati di pasta all’uovo e formaggio.

La ricetta delle lasagne cambia nuovamente nell’ottocento quando a Napoli, Francesco Palma  nel suo ricettario, Il Principe dei Cuochi, introduce per la prima volta il pomodoro, mentre nello stesso perioso a Bologna Francesco Zambrini  nel suo Il libro della cucina del sec. XIV  lancia l’uso delle lasagne a strati.

Il successo e la paternità della lasagna alla bolognese, con la sfoglia verde, viene, infine, sancita da Paolo Monelliche nel suo Il ghiottone errante del 1935 dove scrive: “Ho letto libri sacri e profani, ho cercato in mille volumi certezze e consolazioni, ma nessun libro vale questo volume di lasagne verdi che ci mettono innanzi i salaci osti bolognesi”.

Ingredienti

stampa
    per la pasta
  • 400 gr Farina doppio zero
  • 300 gr Spinaci
  • 180 gr Uovo intero
  • 20 gr Tuorlo d\'uovo
  • 8 gr Sale
  • per la farcitura
  • 900 gr Zucca
  • 500 gr Latte intero
  • 100 gr Provola affumicata
  • 30 gr Farina doppio zero
  • 20 gr Burro
  • 10 gr Olio extravergine di oliva
  • 10 gr Rosmarino
  • 8 gr Sale

  • porzioni: 6
  • preparazione: 30'
  • cottura: 60'
  • calorie: 293.42

Preparazione

Partiamo con la preparazione della pasta all’uovo verde.

Lava gli spinaci, mondali, asciugali bene e poi versali in una casseruola con una presa di sale e una spolverata di noce moscata, accendi il fuoco e lasciali cuocere a fuoco basso facendo in modo di far evaporare più liquido possibile.

Quando gli spinaci sono cotti, riponili in un colino a maglie strette e con l’aiuto di un cucchiaio schiacciali per bene in modo da far uscire l’acqua di vegetazione residua.

Ora metti gli spinaci in un mixer e frullati fino ad ottenere una purea finissima.

In un recipiente piuttosto capiente versa la farina, le quattro uova, il sale e la purea di spinaci e inizia a impastare. Il composto risulterà umido aggiungi ancora qualche cucchiaio di farina e continua a lavorarlo finché non si staccherà facilmente dalle pareti del recipiente.

Tiriamo la pasta! Dividi l’impasto in sei pezzi, infarina ogni pezzo e passalo nella macchina per la pasta.
Se noti che l’impasto è ancora troppo umido, prima di procedere con la stesura finale della sfoglia, lascia i sei pezzi ad asciugare all’aria per una quindicina di minuti, trascorsi i quali puoi tranquillamente terminare il lavoro fino ad ottenere lo spessore di pasta desiderato.

Io mi son fermato al n.2 perché volevo che la sfoglia fosse corposa.

Mentre la pasta asciuga pulisci la zucca, tagliata a cubetti e metti il tutto nella seconda casseruola, poi versa un cucchiaio d’olio extra vergine d’oliva, una presa di sale, due rametti di rosmarino e uno spicchio d’aglio schiacciato con la sua camicia.

Porta la casseruola sul fuoco e lascia stufare la zucca per una quindicina di minuti.
Quando si sfalda travasa la zucca su un piatto di portata e togli gli eventuali aghi di rosmarino.

Prepara la besciamella. Metti in nella casseruola tre cucchiai di farina, due di burro e accendi il fuoco. Mescola velocemente finché non ottieni una crema color nocciolaperché come dice mia madre se la farina è cotta non si formano i grumi – versa un primo bicchiere di latte continuando a mescolare e quando inizia a rapprendersi il secondo.

Porta a bollore rimestando continuamente fino ad ottenere una besciamella soda e corposa. Ora spegni il fuoco e grattugia un mezza o più noce moscata.

Componiamo la lasagna. Imburra una teglia da forno a bordi alti, in una casseruola versa circa due litri d’acqua e una manciata di sale grosso quando inizia a bollire versa i primi ritaglia di pasta.

Quando vengono a galla con l’aiuto di un colino passali velocemente sotto il getto di acqua fredda del rubinetto e disponili ben distesi nella teglia.

Ora versa un primo strato di zucca, qualche cucchiaio di besciamella e i pezzetti di provola affumicata e una spolverata di grana padano.

Procedi così fino al completamento della lasagna, avendo cura di terminare l’ultimo strato con abbondante besciamella e grana padano grattugiato.

Inforna a 180° per 30/40 minuti e il risultato è assicurato!

Ricorda di fare mi piace sulla pagina Facebook di Oplà ti fa bene

Ps. con la dose di farina e spinaci che ti ho indicato ci scappano pure un paio d’etti di tagliatelle.

Informazioni nutrizionali

Calorie:
293.42 Kcal
Carboidrati:
440.81 gr
Grassi:
463.89 gr
Proteine:
371.19 gr

per 100 gr di prodotto - fonte: United States Department of Agriculture Agricultural Research Service

 

Qualche foto della ricetta

Vota l'articolo:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...



1 thought on “Lasagne verdi con zucca e provola affumicata”

Rispondi


Utilizziamo gli identificativi dei dispositivi per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre, forniamo tali identificativi e altre informazioni relative ai dispositivi che utilizzi alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. per maggiori informazioni | chiudi