Zuppa di cipolle alla francese cotta lentamente

Zuppa di cipolle alla francese cotta lentamente

Tempo di lettura 3 minuti. Colonna sonora è: Carla Bruni - Moon River ascolta

La zuppa di cipolle è un classico della cucina francese, un esempio di come una manciata di pochi e semplici ingredienti come cipolle, brodo, burro e timo, possono trasformarsi in un piatto davvero unico e voluttuoso.

La ricetta originale, così come raccontata da Julia Child ( guarda The French Chef- Your Own French Onion Soup ) prevede tre passaggi fondamentali. Prima si caramellano a lungo le cipolle finché non risultano morbide e dorate, poi una volta aggiunto il brodo, si prosegue lentamente la cottura fino ad ottenere una crema densa e brunita, infine si arricchisce la zuppa con crostoni di pane e formaggio groviera grattugiato e si ripassa il tutto in forno per permettere ai sapori di fondersi in un trionfo di piacere.

E’ quindi il tempo l’ingrediente segreto per la buona riuscita del piatto che si candida così alla cottura lenta, anzi lentissima della slow cooker, la pentola magica che cuoce a temperature basse senza alterare sapori e consistenze degli ingredienti e permette di preparare piatti salutari con meno grassi ( scopri tutte le ricette slow ).

Non lasciarti spaventare dai tempi di cottura di questa ricetta, ricordati che una volta preparati gli ingredienti, li puoi versare nella pentola, accendere il timer e dimenticartene fino all’ora di cena o di pranzo. Inoltre le cipolle caramellate possono essere utilizzate anche per altre ricette o diventare un gustoso compendio per panini o grigliate.

 

Image credit: Joe Lingeman
Image credit: Joe Lingeman

 

Ingredienti

stampa
  • 600 gr Brodo vegetale
  • 250 gr Cipolla
  • 60 gr Groviera
  • 40 gr Burro
  • 20 gr Farina doppio zero
  • 16 gr Zucchero
  • 16 gr Olio extravergine di oliva
  • 10 gr Vino bianco
  • 5 gr Sale
  • 5 gr Pepe nero
  • 5 gr Timo

  • porzioni: 8
  • preparazione: 5'
  • cottura: 960'
  • calorie: 133.93

Preparazione

Prepara le cipolle caramellate

Lava, sbuccia e affetta finemente le cipolle, poi riponi le verdure nella slow cooker, irrora il tutto con l’olio extravergine di oliva, aggiungi un pizzico di sale, due cucchiai di zucchero e qualche rametto di timo.

Copri con il coperchio e accendi la slow cooker e lascia cuocere il tutto per almeno 10 ore. Se ti capita, ma non è strettamente necessario, mescola di tanto in tanto il composto per facilitare una cottura uniforme delle cipolle.

Dopo 10 ore le cipolle saranno dorate, morbide e avranno rilasciato molto liquido, continua a cuocerle per altre 3 ore a coperchio socchiuso in modo da far addensare la salsa e rendere il composto ancora più succulento e dal bel colore bruno intenso.

Una volta giunte a cottura punto puoi decidere se utilizzare le cipolle caramellate per farne della zuppa oppure per arricchire un hamburger casalingo o rendere ancora più gustoso un panino imbottito con del manzo sfilacciato ( scopri la ricetta ).

zuppa di cipolle
zuppa di cipolle

Andiamo di zuppa!

Alza la temperatura della slow cooker, versa la farina e mescola in modo che venga incorporata nel composto, aggiungi il vino bianco, il burro e il pepe. Copri e cuoci la zuppa per altre 4 ore.

Prima di servire la zuppa, affetta una baguette e disponi i singoli pezzi di pane su una placca da forno, cospargi con del formaggio groviera grattugiato e informa a 180 grandi per qualche minuto, finché il pane non si sarà dorato e il formaggio sciolto.

Non ti rimane che servire la zuppa con uno o due crostoni di pane, e ricordati di suggerire ai tuoi commensali di fare un semplice Mi piace sulla pagina Facebook di Oplà ti fa bene

Informazioni nutrizionali

Calorie:
133.93 Kcal
Carboidrati:
58.69 gr
Grassi:
110.29 gr
Proteine:
30.1 gr

per 100 gr di prodotto - fonte: United States Department of Agriculture Agricultural Research Service

Qualche foto della ricetta

Vota l'articolo:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...



1 thought on “Zuppa di cipolle alla francese cotta lentamente”

  • Fantastica, decisamente fantastica.
    Devo ammettere che i tempi mi spaventano un po’… ma ne vale la pena. Dev’essere eccezionale.
    La mangiavo in Francia e poi non l’ho più preparata qui da noi.
    Ha un bellissimo aspetto, complimenti.
    Ciao!

Rispondi


Utilizziamo gli identificativi dei dispositivi per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre, forniamo tali identificativi e altre informazioni relative ai dispositivi che utilizzi alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. per maggiori informazioni | chiudi