I pizzocheri diventano ravioli: libera interpretazione del piatto valtellinese

I pizzocheri diventano ravioli: libera interpretazione del piatto valtellinese

Tempo di lettura 2 minuti. Colonna sonora è: Bonnie Tyler - Total Eclipse of the Heart ascolta

Non me ne vogliano gli amici dell’Accademia del Pizzochero di Teglio ( vai al sito ) la ricetta che segue non ha alcuna velleità di reinterpretare un piatto disciplinato della tradizione valtellinese.

 

Ingredienti

stampa
    Per la pasta
  • 200 gr Farina di grano saraceno
  • 50 gr Farina doppio zero
  • per il condimento
  • 120 gr Patate
  • 100 gr Verza
  • 125 gr Formaggio Casera DOP
  • 75 gr Grana Padano
  • 5 gr Aglio
  • 5 gr Sale
  • 3 gr Pepe nero

  • porzioni: 4
  • preparazione: 15'
  • cottura: 10'
  • calorie: 257.32

Preparazione

Per il ripieno

Pela, lava e riduci a tocchetti le patate, versale in una casseruola con dell’acqua porta a bollore. Affetta a julienne la verza e aggiungile alle patate e cuoci per altri 10 minuti.
Mentre le verdure cuociono, affetta e grattugia il formaggio casera DOP e il grana padano.

Quando le verdure sono cotte, scolale con l’aiuto di un colapasta e riponile in una boule. Non buttare via l’acqua di cottura delle verdure servirà poi per la cottura dei ravioli.

Aggiungi il formaggio casera e grana padano che hai precedentemente grattugiato, una macinata di noce moscata, mezzo spicchio d’aglio schiacciato e un pizzico di sale e di pepe.

Impasta gli ingredienti con una forchetta fino ad ottenere una composto piuttosto compatto e omogeneo.
Lascialo raffreddare prima e riposare in frigorifero poi per circa un’ora.

Prepara la pasta

Setaccia e infine mescola le due farine in un ampio recipiente, aggiungi un bicchiere di acqua fredda e inizia a impastare. Se l’impasto dovesse risultare troppo asciutto aggiungi dell’altra acqua diversamente versa dell’altra farina.

Impasta energicamente con le mani o con l’impastatrice meccanica fino ad ottenere un composto compatto, liscio che si stacca facilmente dalle pareti della planetaria o dalla spianatoia.

Ora dividi il composto in quattro parti e con l’aiuto della macchina per la pasta inizia a tirare la sfoglia

Dividi la sfoglia in quadrati di circa 3 cm per lato, al centro riponi un cucchino abbondate di ripieno, richiudi il quadrato a metà fino a formare un triangolo. Pinza i bordi con i rebbi di una forchetta.

Cottura e condimento

Per la cottura dei ravioli porta a bollore l’acqua di cottura delle patate e delle verze, cuoci i ravioli per circa 8 minuti finché non saliranno a galla e la pasta non risulta dello stesso colore.

Una volta cotti servi con abbondate burro fuso, salvia, aglio e formaggio grana.

Ricordati di fare Mi piace sulla pagina Facebook di Oplà ti fa bene

Informazioni nutrizionali

Calorie:
257.32 Kcal
Carboidrati:
215.31 gr
Grassi:
67.27 gr
Proteine:
85.13 gr

per 100 gr di prodotto - fonte: United States Department of Agriculture Agricultural Research Service

 

I pizzocheri finiscono nei ravioli
I pizzocheri finiscono nei ravioli

Vota l'articolo:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...



Rispondi


Utilizziamo gli identificativi dei dispositivi per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre, forniamo tali identificativi e altre informazioni relative ai dispositivi che utilizzi alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. per maggiori informazioni | chiudi