Diario di un obeso: partenza con il botto!

Diario di un obeso: partenza con il botto!

Prima verifica dei risultati raggiunti. Driiiiiinnn! Suona la sveglia, mi stiracchio, indugio qualche minuto ancora a letto, mi alzo,  vado verso il bagno, faccio pipì, mi gratto la testa, tolgo la maglietta e prendo un bel respiro prima di saltare a piè pari sulla bilancia. 1…2… 3 interminabili secondi di suspense, durante i quali mi domando: “se non ho perso nemmeno un etto? Peggio se sono pure ingrassato?“. Dubbi che nascono dal timore di un risultato al di sotto delle aspettative che potrebbe minare le fondamenta delle mie convinzioni sulla necessità di cambiare stile di vita. E’ innegabile che un buon esito incoraggia di più di uno cattivo…4 ecco il responso…

Incredibile – 3,6 Kg nel dettaglio:

  • massa grassa -18%;
  • massa magra +15%;
  • BMI -3,5%;
  • peso corporeo -4%;
  • girovita -3 cm.

Non confido molto nelle indicazioni di massa grassa/magra della bilancia impedenziometrica in quanto le misurazioni possono essere soggette a importanti oscillazioni dovute a elementi imponderabili come l’idratazione, il percorso del flusso elettrico, l’algoritmo stesso utilizzato per il calcolo delle percentuali, etc. La prossima volta utilizzerò una semplice formula matematica definita dal dott.re Albanesi ( leggi l’articolo )

Una perdita così importate dopo solo una settimana dall’adozione del nuovo regime alimentare non è giustificata, anche perché non mi sembra d’aver fatto la fame negli ultimi sette giorni. Le ragioni della diminuzione vanno ricercate altrove, escludo errori grossolani di misurazione, magari mi sono sgonfiato, oppure ho semplicemente eliminato precedenti eccessi alimentari che vagavano ancora nel mio intestino, giusto per usare un eufenismo.

Dal punto di vista alimentare, se paragono il nuovo regime ad un ipotetico reality show a squadre potrei stilare la seguente classifica. Vincono questa puntata del “mangia sano che dimagriscii sempre presenti: acqua almeno 2,5 litri al giorno e  due porzioni di yogurt greco magro; seguono i momenti gloriosi verdure, specialmente pomodori, cetrioli, lattuga, pollo, tacchino, bresaola; tallonati da i consumare con morigeratezza: pasta, pane e riso; infine troviamo i grandi assenti ossia gli esclusi zuccheri e dolciumi vari.

Ricetta della settimana
Non ho proprio potuto rinunciare alla pasta, quindi ho spadellato ai fornelli cercando un giusto compromesso tra sapore e calorie. Per non utilizzare l’ormai straconosciuta pasta integrale con farina di kamut, o qual si voglia cereale di moda in questo periodo, che tra l’altro apportano quasi il medesimo carico energetico della pasta normale, ho deciso di provare dei fusilli con farina di ceci bianchi prodotti dalla Fior di Loto e li ho conditi con un semplice ragú vegetariano preparato con le verdure dell’orto e un filo l’olio. Se sei interessato puoi leggere anche la ricetta Pasta di ceci bianchi con ragù povero di verdure: il piacere con poche calorie

Alla prossima settimana! L’avventura continua.

 

Vota l'articolo:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...



3 thoughts on “Diario di un obeso: partenza con il botto!”

Rispondi


Utilizziamo gli identificativi dei dispositivi per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre, forniamo tali identificativi e altre informazioni relative ai dispositivi che utilizzi alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. per maggiori informazioni | chiudi