Fatayer bi sabanekh: panzerotti con spinaci che curano le rughe

Mediorientale Pane e Torte salate Ricette4 commenti su Fatayer bi sabanekh: panzerotti con spinaci che curano le rughe

Fatayer bi sabanekh: panzerotti con spinaci che curano le rughe

I Fatayer bi sabanekh sono dei piccoli panzerotti di pasta farciti con un trito di spinaci, cipolle, pinoli, succo di limone e una miscela di spezie composta da cannella e sommacco.

E’ una ricetta totalmente vegetariana, tipica della cucina levantina che ho avuto modo d’apprendere e gustare grazie a Suz, una straordinaria donna originaria di Sidone la cittadina libanese al confine con Israele.

Questi fagottini sono una esplosione di sapore e sono preparati con una farcia di spinaci, cipolle, cannella, olio extravergine di oliva e il sommacco ( o summaq in arabo ), una spezia ottenuta dalla macinazione delle bacche dell’omonima pianta dai strabilianti poteri antiossidanti.

Infatti il sommacco, dal punto di vista delle proprietà antiossidanti è ben 73 volte più potente della mela ( fonte Mr Loto ) ed è un vero toccasana per l’apparato gastrointestinale, abbassare la febbre e combattere le infiammazioni. ( fonte Near East News Agency ).

Non ci rimane che mettere le mani in pasta.

Ingredienti

stampa
    per l'impasto
  • 500 gr Farina doppio zero
  • 250 gr Acqua
  • 15 gr Olio extravergine di oliva
  • 15 gr Miele
  • 8 gr Lievito di birra disidratato
  • per la farcitura
  • 500 gr Spinaci
  • 60 gr Cipolla
  • 100 gr Pinoli
  • 25 gr Succo di limone
  • 25 gr Olio extravergine di oliva
  • 10 gr sale
  • 5 gr Pepe nero

porzioni: 6 preparazione: 15' cottura: 20' calorie: 373.37

Preparazione

Per la pasta. Setaccia la farina in un recipiente piuttosto capiente, aggiungi l’acqua rigorosamente a temperatura ambiente, il lievito di birra secco, il miele e l’olio extra vergine d’oliva ed inizia a impastare.

Quando si sarà formata la prima pallottola d’impasto aggiungi il sale.

Continua a impastare fino ad ottenere un composto liscio e privo di grumi.

Ora riponi la pasta nel recipiente con un filo l’olio per evitare che s’attacchi alle pareti durante la lievitazione.

Copri con della pellicola trasparente e lasciala lievitare nel ripiano più basso del frigorifero per almeno 24 ore. Così tanto dirai tu? Ebbene più il tempo di lievitazione aumenta e più l’impasto risulterà digeribile in quanto i lieviti avranno il tempo di digerire il glutine presente nell’impasto.

Ora passiamo al ripieno. Lava con abbondate acqua gli spinaci, mondali, scolali e disponili su di un canovaccio tamponandoli con un panno di carta per eliminare l’acqua in eccesso.

Taglia a julienne le foglie di spinaci, sminuzza la cipolla più finemente che puoi, infine riponi il tutto in una terrina, aggiungi i pinoli interi, il succo di limone, l’olio extra vergine d’oliva, la cannella, il sommacco, una presa di salepepe e mezzo peperoncino tritato.

Mescola e lascia riposare per almeno quindici minuti.

Stendi la pasta dello spessore di qualche millimetro, aiutandoti con un bicchiere, ritaglia dei dischi di circa 6/8 cm di diametro.

Ora prendi un cucchiaio o poco più di ripieno, strizzalo per bene con le mani in modo da eliminare quanto più liquido possibile e disponilo nel centro del disco di pasta.

Chiudi il disco in modo da creare un piccolo rettangolo. Inforna i panzerotti a 200 gradi per circa 20 minuti. Durante la cottura la pasta tenderà ad aprirsi e a dorare lungo i lembi di chiusura mostrando parte del ripieno.

Una volta cotti servili tiepidi e suggerisci ai tuoi commensali di spruzzare qualche goccia di limone per esaltare la freschezza del ripieno.

Ricordati di fare mi piace sulla pagina facebook di Oplà! Ti fa bene

Informazioni nutrizionali

Calorie:
373.37 Kcal
Carboidrati:
451.39 gr
Grassi:
394.07 gr
Proteine:
100.58 gr

per 100 gr di prodotto - fonte: United States Department of Agriculture Agricultural Research Service
“Lo sai perché mi piace cucinare?” “No, perché?” “Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e una torna a casa e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato rossi d’uovo, zucchero e latte l’impasto si addensa: è un tale conforto!” - Giulia Child

4 thoughts on “Fatayer bi sabanekh: panzerotti con spinaci che curano le rughe

    1. Mentre in libanese, mi dicono sia semmeh. Nei prossimi giorni preparerò la pizza libanese a base di timo, sesamo e sommacco. Stay Tuned! 🙂

Rispondi

Back To Top