Anelletti palermitani con melanzane e caciocavallo

Pasta, Riso e altri cereali Regionale VegetarianaLeave a Comment on Anelletti palermitani con melanzane e caciocavallo

Anelletti palermitani con melanzane e caciocavallo

Non me ne vogliano gli amici palermitani  se non ho rispettato gli ingredienti e le modalità d’esecuzione della ricetta originale degli anelletti palermitani al forno, ma avevo una dannata fretta e volevo preparare qualcosa di speciale per i miei ospiti. Così, visto che la necessità aguzza l’ingegno, mi sono reinventato questo gustoso piatto utilizzando quello che c’era nel frigorifero: melanzane, peperoni, caciocavallo e pomodori. E già! Niente carne per il ragù per una versione vegetariana.

Ingredienti per quattro porzioni

  • 250 gr di anelletti ( scopri la pasta biologica e della cooperativa libera Terra );
  • 250 gr di passata di pomodorini dolci;
  • 150 gr di piselli medi;
  • 100 gr di caciocavallo;
  • 1 peperone;
  • 1 melanzana;
  • 1/2 bicchiere di vino bianco;
  • 1/2 peperoncino;
  • 1/2 cipolla;
  • 1/2 carota;
  • 1/2 gambo di sedano;
  • 4 cucchiai di pangrattato;
  • 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva;
  • 1 cucchiaio di zucchero;
  • sale e pepe quanto basta.

inoltre ti occorre

  • Tagliare, coltello da chef, una casseruola capiente, una tortiera con cerniera.

Preparazione

Inizia con la preparazione della salsa nella quale verranno cotti gli anelletti. Lava per bene le verdure e inizia con preparare un trito di sedano, carote e cipolle che lascerai soffriggere per qualche minuto in una casseruola con due cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Nel mentre monda e riduci a tocchetti le melanzane e i peperoni e aggiungili, insieme ai piselli al soffritto, versa poi mezzo bicchiere di vino bianco, aggiungi un pizzico di sale e di pepe e lascia stufare il tutto per una decina di minuti.

Aggiungi alle verdure la passata di pomodorini  e aggiungi un cucchiaio di zucchero, lascia cuore il tutto per 15 minuti avendo cura di tenere il sugo piuttosto liquido, aggiungendo eventualmente dell’acqua.

Versa gli anelletti direttamente nel sugo e cuoci per 13 minuti ( o il tempo di cottura indicato sulla confezione della pasta ). Mescola frequentemente per evitare che la pasta s’attacchi al fondo della pentola lasciando uno sgradevole odore e sapore di bruciato.  Non occorre aggiungere dell’altro sale soprattutto se il sugo e le verdure hanno raggiunto la giusta sapidità.

Ungi con dell’olio extravergine d’oliva il fondo e i lati della tortiera e rivesti bene il tutto con il pangrattato, infine grattugia e tieni da parte il caciocavallo.

Quando gli anelletti sono cotti al dente, versa direttamente nella pentola 3/4 del caciocavallo, mescola e versa il tutto nella tortiera. Pareggia i bordi e livella la superficie e infine spolvera con due cucchiai di pangrattato e il caciocavallo rimanente.

Inforna a 200 gradi per 15 minuti finché il tutto risulti ben dorato.

Se ti è piaciuta la ricetta commentala sulle pagine di questo blog o condividila sulle tue pagine social e ricordati di fare Mi piace sulla pagina Facebook di Oplà! ti fa bene


Qualche informazione sui valori nutritivi

 time  calorie  carboidrati grassi  proteine
40 minuti per 100 gr
195 Kcal

10% GDA
carboidrati
26 gr

10% GDA
grassi
7 gr

10% GDA
proteine
8 gr

13% GDA
valori nutrizionali per 100 gr, fonte Ricette Calorie

fotoricetta

 

“Lo sai perché mi piace cucinare?” “No, perché?” “Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e una torna a casa e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato rossi d’uovo, zucchero e latte l’impasto si addensa: è un tale conforto!” - Giulia Child

Rispondi

Back To Top