Quanto sono gnocco, ripieno di carote e spinaci!

Gnocco di patate, zucca e spinaci
Pasta, Riso e altri cereali Vegetariana1 commento su Quanto sono gnocco, ripieno di carote e spinaci!

Quanto sono gnocco, ripieno di carote e spinaci!

Questo articolo si legge in 4 minuti. La colonna sonora è: Federico Pagani – Meet Yourself Fading  ascolta
Quest’oggi prepariamo un piatto gustoso e con poche caloria, uno gnocco di patate cotto al forno con ripieno di zucca e spinaci.  Questa ricetta trae ispirazione da un buonissimo piatto preparato in occasione della sagra del parüch dal ristorante Corona a Branzi in alta Valbrembana.
Il parüch o Farinel ( scopri cos’è )è uno spinacio selvatico tipico della flora alpina bergamasca che viene utilizzato per preparare salse o paste ripiene. Come ti raccontavo al Corona viene preparato uno speciale gnocco ripieno che una volta cotto viene affettato e servito con fonduta di formaggio branzi.
Nella mia versione ho utilizzato gli spinaci normali ed ho preferito condire il tutto con delle scaglie di parmigiano reggiano. Il risultato è  notevole. Provalo anche tu.

Ingredienti per sei porzioni
  • 120 gr di patate a pasta bianca;
  • 120 gr di zucca gialla mantovana;
  • 120 gr di spinaci freschi;
  • 100 gr di parmigiano reggiano;
  • un uovo;
  • noce moscata;
  • sale e pepe.

Preparazione

La scelta delle patate è fondamentale per preparare degli gnocchi morbidi e che tengano la cottura senza spappolarsi alla prima rimestata con il condimento. Ti consiglio di usare delle patate a pasta bianca in quanto contengono molto amido e di conseguenza l’impasto assorbirà meno farina.

Lava le patate, sbucciale,  tagliale a pezzi piuttosto grossolani ma uniformi nella misura, poi versa dell’acqua in una casseruola e riponi le patate nel cestello per la cottura a vapore. Cuoci per quindici minuti o almeno finché non risulteranno morbide. Quando le patate sono cotte lasciale raffreddare.

Stesso procedimento con la zucca. Privala della buccia esterna, tagliala a tocchetti, versa i pezzetti nel cestello per la cottura a vapore e lascia cuocere per una decina di minuti o almeno finché non risulterà morbida. Quanto cotta lasciala raffreddare.

Ora tocca agli spinaci. Lavali e mondali poi posiziona le foglie nel cestello per la cottura a vapore e lascia cuocere per cinque minuti. Quando cotti lasciali raffreddare.

Schiaccia le patate, aggiungi l’uovo intero, il sale e il pepe, un pizzico generoso di noce moscata e circa la metà del parmigiano reggiano grattugiato e mescola il tutto fino ad ottenere un impasto liscio e morbido.

Riduci a purea la zucca, aggiungi 1/4 del parmigiano reggiano rimanente e mescola il tutto con un pizzico di sale e pepe.

Frulla gli spinaci lessati fino ad ottenere una purea finissima, aggiusta di sale e pepe e amalgama il tutto con il rimanente parmigiano reggiano grattugiato.

Ora viene il difficile, ungi della carta da forno con dell’olio extravergine d’oliva, stendi uno strato uniforma, alto poco meno di un centimetro, di pure di patate. Sovrapponi un secondo strato di purea di zucca e infine l’ultimo strato di purea di spinaci.

Arrotola su se stesso lo gnocco, aiutandoti con la carta da forno, fino a formare una grossa caramella. Richiudi per bene i lati e infine riponilo in uno stampo da plumcake.

Inforna a 160 gradi per i primi venti minuti, poi alza la temperatura del forno a 180 gradi e lascia gratinare per altri 10 minuti.

Lascia raffreddare fuori dallo stampo avvolto nella carta forno prima di tagliare e servire con delle scaglia di parmigiano reggiano o per i più golosi con del burro fuso e salvia.

Se ti è piaciuta la ricetta commentala sulle pagine di questo blog o condividila sulle tue pagine social e ricordati di fare Mi piace sulla pagina Facebook di Oplà! ti fa bene


fotoricetta

Qualche informazione sui valori nutritivi
 time  calorie  carboidrati grassi  proteine
20 minuti 100 gr
129 Kcal

7% GDA
carboidrati
7 gr

3% GDA
grassi
6 gr

10% GDA
proteine
10 gr

20% GDA
valori nutrizionali a porzione, fonte Ricette Calorie
“Lo sai perché mi piace cucinare?” “No, perché?” “Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e una torna a casa e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato rossi d’uovo, zucchero e latte l’impasto si addensa: è un tale conforto!” - Giulia Child

One thought on “Quanto sono gnocco, ripieno di carote e spinaci!

Rispondi

Back To Top