Riciclare il risotto avanzato: arancini di riso, asparagi, grana padano e dragoncello

Riciclare il risotto avanzato: arancini di riso, asparagi, grana padano e dragoncello

Tempo di lettura 2 minuti. Colonna sonora è: marcella bella - sicilia antica ascolta

Nelle cucine lombarde non si pone il problema di riciclare il risotto avanzato al pranzo o dalla cena precedente, tant’è che le massaie meneghine si sono inventate il riso al salto, una golosità gustosa e croccante che piace a tutti, adulti e piccini.

Ieri sera ho preparato un cremoso risotto con asparagi e Grana Padano, così oggi ho pensato ti trasformarlo in arancine di riso, aggiungendo però un sapore inaspettato dato dall’abbinamento con un nuovo ingrediente o una spezia.

Gli asparagi sono una verdura davvero versatile, si sposano benissimo molti altri ingredienti quali il Grana Padano o il Parmigiano Reggiano, l’uovo, il guanciale o il prosciutto, gamberi, granchio o capesante, ma anche fragole, lamponi o liquirizia e aneto.

Mi son ricordato di una intervista a Carlo Cracco dove, il noto chef suggeriva l’aggiunta del dragoncello agli asparagi, in quanto le note leggermente mentolate dell’erba aromatica esalata la naturale dolcezza dell’asparago.

Ho pensato, perché non provare. Così mi son messo all’opera e devo dire che il risultato è davvero interessante. Un sapore delicato, fresco e sapido. Una ricetta azzeccata! Non ti resta che provarla anche tu.

Se vuoi scoprire qualcosa di più sulla storia del risotto in Italia leggi l’articolo ( vai alla ricetta Risotto al pomodoro con fagioli cannellini e paprika)

Ingredienti

stampa
    Per il risotto ( qualora ti servisse la ricetta )
  • 200 gr Riso Carnaroli
  • 400 gr Asparagi
  • 100 gr Cipolla
  • 50 gr Carote
  • 50 gr Sedano
  • 10 gr Prezzemolo
  • Per le arancine ( circa 12 )
  • 100 gr Grana Padano
  • 10 gr dragoncello
  • 60 gr Uovo intero
  • 2 gr Cannella in polvere

  • porzioni: 4
  • preparazione: 10'
  • cottura: 20'
  • calorie: 113.82

Preparazione

Segui il collegamento per leggere la ricetta del risotto con asparagi e scaglie di grana ( vai alla pagina di oplà ).

In un piatto rompi e sbatti l’uovo in un piatto, aggiungi un pizzico di noce moscata, cannella, chiodi di garofano e un pizzico di sale.

In un secondo piatto versa del pangrattato.

Affetta grossolanamente del Grana Padano o in alternativa anche del Taleggio o del Provolone lombardo dolce.

Taglia e versa nel riso avanzato il dragoncello.

Ora con le mani ben umide prendi una manciata di risotto avanzato, forma una palla, ricava un incavo e nel mezzo piazzaci un pezzo di formaggio.

Richiudi il riso, forma una palla, passala nell’uovo e nel pangrattato, poi ancora nell’uovo e nel pangrattato. Coprimi bene il tutto e riponi l’arancino da parte.

Versa dell’olio di arachidi in una casseruola capiente e friggi gli arancini poco per volta finché non saranno dorati.

Una volta che gli arancini sono proni riponili su un foglio di carta assorbente.

Buon appetito!

Puoi commentare la ricetta qui oppure sulla pagina Facebook di Oplà ti fa bene

Risotto avanzato: arancini di asparagi, grana padano e liquirizia
Risotto avanzato: arancini di asparagi, grana padano e liquirizia

Informazioni nutrizionali

Calorie:
113.82 Kcal
Carboidrati:
58.82 gr
Grassi:
82.64 gr
Proteine:
34.17 gr

per 100 gr di prodotto - fonte: United States Department of Agriculture Agricultural Research Service

Non solo cannellini ma anche funghi, ortiche, formaggio pannerone, castagne. Scopri le altre ricette di Oplà

Vota l'articolo:

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 votes, average: 4,50 out of 5)
Loading...



Rispondi