Spaghetti all’acqua di pomodoro

Pasta, Riso e altri cereali RegionaleLeave a Comment on Spaghetti all’acqua di pomodoro

Spaghetti all’acqua di pomodoro

Oggi cuciniamo insieme un piatto di spaghetti di Gragnano conditi semplicemente con due foglie di basilico, olio extravergine d’oliva e dell’acqua di pomodoro.

Diversi sono gli chef stellati che hanno riproposto nei loro menù l’acqua di pomodoro ad esempio Heinz Beck con i suoi Spaghetti all’acqua di pomodoro e tartufi di mare, Matteo Torretta nel suo Omaggio a Magritte, presentato al Taste of Milano o Moreno Cedroni con il suo Polpo, salsa verde, patate, fagiolini e la sua maionese.

L’acqua di pomodoro è una salsa davvero particolare, al palato risulta dolce e leggermente amara tanto da ricordare il caramello, mentre all’olfatto ritornano tutti i profumi dell’orto: cipolle, basilico e sedano. Insomma si potrebbe definire l’acqua di pomodoro come l’essenza del pomodoro senza il pomodoro.

Per la versione dell’acqua di pomodoro che ti propongo in questo articolo ho seguito le indicazioni di Cristiano Tomei (vai al video su YouTube) il travolgente chef del ristorante Satura di Lucca ed ho utilizzato i pomodori coltivati nel mio orto, in particolare San Marzano e Datterino oltre ad una manciata generosa di basilico.

Per questa ricetta di occorrono: passaverdure, colapasta o colino a maglie fini e una casseruola

Ingredienti

stampa
  • 1000 gr Pomodoro
  • 100 gr Cipolla
  • 100 gr Carote
  • 100 gr Sedano
  • 32 gr Olio extravergine di oliva
  • 30 gr Basilico
  • 16 gr Sale
  • 16 gr Zucchero

porzioni: preparazione: ' cottura: ' calorie: 66.49

Preparazione

Impasto

Affetta grossolanamente carote, cipolle e sedano e versa i tocchetti, insieme ai pomodori, in una capiente casseruola.

Aggiungi un mestolo d’acqua, due cucchiai di olio extravergine d’oliva, due cucchiai di zucchero, mezzo cucchiaio di sale grosso ed un mazzetto generoso di basilico.

Copri la casseruola con un coperchio e lascia cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti.

Quando le verdure sono cotte, fodera un colapasta con della carta assorbente, versa le verdure e lascia filtrare il liquido di cottura per almeno un’ora.

Aiutandoti con un imbuto versa l’acqua di pomodoro in un barattolo o una piccola bottiglia, sigilla con il tappo e immergi il barattolo in acqua calda che porterai a bollore a fuoco lento.

Lascia pastorizzare il barattolo per almeno 40 minuti, poi spegni la fiamma e lascia raffreddare il tutto. Ovviamente con le verdure cotte ho preparato un secondo barattolo di passata di pomodoro che ho pastorizzato insieme all’acqua di pomodoro.

Ora quando vorrai provare un gustoso piatto di spaghetti all’acqua di pomodoro non ti rimane che versare il contenuto del barattolo in una padella, aggiungere due noci di burro, qualche foglia di basilico e infine “risottare” la pasta scolata al dente per qualche minuto.

Vieni a commentare sulla mia pagina Facebook

Informazioni nutrizionali

Calorie:
66.49 Kcal
Carboidrati:
97.87 gr
Grassi:
53.39 gr
Proteine:
21.6 gr

per 100 gr di prodotto - fonte: United States Department of Agriculture Agricultural Research Service
“Lo sai perché mi piace cucinare?” “No, perché?” “Perché dopo una giornata in cui niente è sicuro, e una torna a casa e sa con certezza che aggiungendo al cioccolato rossi d’uovo, zucchero e latte l’impasto si addensa: è un tale conforto!” - Giulia Child

Rispondi

Back To Top